5 piante da giardino che richiedono poca acqua

Le piante da giardino in particolari periodi caldi, come l’estate, hanno una richiesta d’acqua maggiore rispetto agli altri mesi dell’anno per poter sopravvivere.

Esistono, però, tipologie che non presentano questo tipo di esigenza, che potrebbe creare non pochi problemi di organizzazione, soprattutto se non si è presenti in casa tutto il giorno. In questo caso è opportuno abbellire il proprio giardino con piante che richiedono poca acqua. Arredare il proprio spazio verde non è un problema da sottovalutare, per diversi motivi, tutti molto validi.
Progettare il proprio giardino può essere anche un’esperienza piacevole, e al di là del design che si vuole realizzare attraverso un determinato tipo di architettura, è molto importante capire quali tipologie di piante si voglia piantare e come prevenire determinati problemi che potrebbero verificarsi sia nelle stagioni secche, sia se si ha a disposizione poco tempo per la cura del verde.
Avere delle piante in giardino, potrebbe richiedere un impegno costante, in quanto come organismi che si nutrono principalmente di acqua, potrebbe essere necessario doverle innaffiare una o più volte al giorno. Questo potrebbe dar vita, come già detto, a numerosi problemi di organizzazione, ad esempio se si viaggia parecchio per lavoro e non si è molto presenti in casa. Oppure se si ha poco tempo per innaffiarle, se durante la stagione secca ci si concede una lunga vacanza, o queste debbano rimanere esposte a lungo nella stagione calda, senza acqua.
Per risolvere i citati problemi e migliorare l’architettura del proprio giardino, abbellendolo con le piante giuste che creino la cornice migliore rendendolo esteticamente più piacevole e vivibile (senza rinunciare alla comodità di non dover necessariamente innaffiarle e prendersi cura di loro in maniera costante), una delle soluzioni migliori, è quella di installare piante che per sopravvivere abbiano bisogno di poca acqua. Eccone 5 tipi fra cui scegliere per non complicarsi troppo la vita.

Alloro

Laurus nobilis è il nome di questa pianta meglio conosciuta come alloro, una tipologia multifunzionale, particolarmente adatta sia per addobbare il giardino, sia per rinforzare e condire i sapori dei piatti in cucina. Non solo, con questa pianta è possibile preparare anche degli ottimi liquori, ma il vero motivo per cui è particolarmente adatta al giardino è che resiste e cresce anche senza un’irrigazione costante. Questo sempreverde vegeta nell’area mediterranea, il cui clima ne favorisce lo sviluppo, ed è resistente anche a periodi di siccità e temperature alte. È molto comune in Italia e si adatta bene al clima, inoltre emana un piacevole profumo, quindi è davvero funzionale all’architettura del giardino per quanto riguarda il senso olfattivo; le sue foglie hanno un colore verde scuro, è una pianta da siepe in grado di migliorare esteticamente il design degli spazi verdi.

Glicine

Wisteria sinensis è il nome del glicine, una pianta rampicante che si sviluppa nel periodo primaverile ed estivo, si può notare nelle colorazioni di tantissimi pergolati in tutta Italia. La sua composizione è organizzata in grappoli di fiori che promuovono un intenso spettacolo visivo: lilla e azzurro. Questi sono i primi colori che appaiono quando i fiori sbocciano in primavera, ma la pianta riprende anche a fiorire per un breve periodo verso la fine dell’estate. Il glicine emana un gradevole profumo, la sua coltivazione è estremamente semplice, in quanto basta posizionarlo al sole, senza particolari cure e irrigazione costante. Il glicine è resistente alla siccità, è una pianta molto forte che trae i suoi nutrienti dalla terra in cui viene piantata.

Albero delle farfalle

La Buddleja alternifolia, conosciuta più comunemente come albero delle farfalle, ha una fitta vegetazione ed è un arbusto dai colori intensi, capaci di attrarre le farfalle. Questa tipologia è particolarmente consigliata per chi vuole donare un tocco di magia al proprio giardino. Le inflorescenze sono di color lilla, il profumo è delicato e gradevole, un incrocio fra incenso e miele. Sono presenti in natura differenti tipologie con diverse colorazioni che vanno dal rosa al bianco, ma tutte sono capaci di sopravvivere a situazioni ostili, quali clima secco e siccità. Questa pianta si adatta persino dove sono presenti delle rocce, in quanto è capace di trarre beneficio da ogni tipo di terreno.

Acacia di Costantinopoli

L’Albizia Julibrissin, ossia l’Acacia di Costantinopoli, è un albero a foglie caduche che può arrivare fino a 10 metri di altezza. Questa tipologia era usata per abbellire i giardini nel 1700, le sue foglie sono simili a quelle della mimosa e le infiorescenze sono composte da grappoli di piccoli fiori rosa, molto profumati e morbidi al tatto. L’Acacia di Costantinopoli è capace di resistere alla siccità senza problemi, si nutre della pioggia che cade durante l’anno e non ha bisogno di particolari cure costanti, può essere irrigata anche una volta ogni tre settimane.

Mirto Crespo

Questa pianta è davvero sensazionale dal punto di vista dei colori, in più si coltiva senza irrigarla; conosciuta anche con il nome di Lagerstroemia Indica, produce rami dalla chioma rotonda e può raggiungere un’altezza di ben 8 metri. Il Mirto Crespo può risultare decisivo per quanto riguarda l’abbellimento del giardino, i suoi colori tenaci, gli danno un tocco frizzante e fresco, soprattutto in estate, donando agli spazi verdi un’atmosfera incantata, grazie ai suoi rami che producono inflorescenze a forma di pannocchia, adornate da piccoli fiori di color porpora o bianco. Questa tipologia di pianta è molto forte, resiste alla siccità e alle temperature alte senza creare particolari problemi e senza necessità di essere irrigata costantemente.

Quale pianta da giardino scegliere?

La scelta delle piante per abbellire l’architettura del giardino è sempre personale, dipende dai gusti e dall’effetto che si vuole ottenere. Un fattore molto importante è rappresentato anche dal profumo, infatti alcune piante fra quelle citate, emanano fragranze particolarmente buone. Scegliere la pianta da giardino giusta è di fondamentale importanza, in quanto si avrà uno spazio verde sempre curato anche senza prestargli particolare attenzione, una zona viva e fiorita, dove prendere un tè, organizzare serate con gli amici, cene, compleanni e festeggiare occasioni speciali. Per scegliere la pianta da giardino più adatta, bisogna tener presenti anche i colori, e creare tonalità che mettano in risalto anche l’arredamento esterno.

Articolo tratto da qui

No Comments Yet.

leave a comment